Pi Day | Celebrate Mathematics on March 14thIl 14 marzo è la festa del pi greco π, sin dal 1988 quando il matematico americano Larry Shaw organizzò i primi festeggiamenti del Pi Day al museo di scienze Exploratorium di San Francisco. Perché proprio il 14 marzo? La risposta è molto semplice: per gli angloamericani la data è scritta facendo precedere il mese al giorno, quindi 3.14 non è altro che l'approssimazione ai centesimi del pi greco.
Nel mese di marzo ricorre anche la settima edizione della "Rosa Digitale Week”, in occasione della giornata internazionale della donna. Organizzata da Rosadigitale, movimento nazionale senza scopo di lucro per le pari opportunità di genere in ambito tecnologico, è una manifestazione nata come viaggio iniziatico verso l'uguaglianza di genere in tutti i settori della tecnologia.

rosadigitale2022Il Fablab Reggio Calabria in occasione del Pi Day e della RosaDigitale Week, ha incontrato le classi del ITE Piria presso la sede di via Pensilvania rivolgendosi in particolare alle ragazze con testimonianze e due workshop divulgativi e pratici con la finalità di per sensibilizzare le studentesse alle STEM.
Durante l’evento sono stati presentati alle ragazzi presenti (biennio, terze e quarte indirizzo turismo) anche gli elaborati finali realizzati da un gruppo di loro compagne di scuola (oggi di quinta classe), durante il percorso formativo denominato ‘Spicey Girls’, facente parte del programma STEM2020 promosso dal dipartimento delle Pari Opportunità. Il progetto STEM2020 ha avuto come obiettivo l’imprenditorialità al femminile e l’artigianato in chiave digitale; le ragazze hanno simulato una start-up e realizzato una serie di oggetti innovativi e vendibili sul mercato. Partendo praticamente da zero sono stati realizzati dei prodotti utilizzando le tecniche di stampa 3d, prototipazione elettronica e coding.
Durante l’incontro gli esperti del Fablab hanno lanciato il messaggio che occorre acquisire maggiore fiducia nel rapporto con gli ambiti scientifico-tecnologici e matematici del sapere e nel contempo quanto sono importanti le conoscenze STEM dimostrando con l’esperienza come è possibile usare in maniera attiva e alternativa i dispositivi digitali, applicandoli per realizzare qualcosa di concreto e utile, stimolando la propensione all'autoimprenditorialità con un mix di tecnologie e innovazione.

Ringraziamo la prof.ssa Baez, referente di Rosa Digitale per aver condiviso subito le finalità dell’iniziativa e la disponibilità della dirigenza dell’istituto per aver contribuito alla realizzazione dell’evento.

Joomla SEF URLs by Artio